braglia

Derby in vista per l’Avellino di mister Piero Braglia che attende allo stadio Partenio-Lombardi la Cavese di Salvatore Campilongo. Una sfida tra due squadre agli antipodi della classifica e con obiettivi stagionali totalmente differenti. Il tecnico biancoverde, intervenuto in conferenza stampa, ha presentato il confronto con gli Aquilotti: “La Cavese sta comprando giocando forti, non piace a nessuno retrocedere e quindi ci aspettiamo una partita difficile. Se sbagliamo approccio alla gara, ne pagheremo le conseguenze. I ragazzi stanno lavorando bene, sono tranquillo. Campilongo? Penso sia normale vogliano fare risultato, noi vogliamo vincere. Campilongo lo conosco bene, è una brava persona e un grande allenatore. Gli auguro di salvarsi ma dopo la gara contro di noi. Dobbiamo fare la partita, non dobbiamo scendere di livello altrimenti diventiamo abbordabili. Dobbiamo portare a casa questo risultato”.

Sul Teramo: “Fino a un quarto d’ora dalla fine abbiamo gestito la partita. Eravamo stanchi, avevamo corso tanto e venivamo da un periodo di pausa dopo otto partite ravvicinate. Uscivamo in ritardo e abbiamo anche rischiato di perdere. A Teramo ci hanno perso anche altre squadre, abbiamo fatto quello che potevamo. Abbiamo preso un punto, potevamo anche vincerla in alcune circostanze ma si poteva perdere. Non siamo stati rinunciatari, non ho visto un brutto Avellino”.

Sui singoli: “In infermeria c’è solo De Francesco, si aggregherà la prossima settimana se starà bene. Errico sta recuperando la condizione, non è quello che conosciamo, deve trovare sicurezza. Ci attendiamo molto. Maniero è a disposizione per la gara contro la Cavese. Illanes? Mi ha fatto una buona impressione, è intelligente, conosce i suoi pregi e limiti, fa in funzione delle sue capacità. Mi piace, parla poco e ho avuto una buona impressione”.

Sui nuovi arrivati: Carriero mi è piaciuto, ha preso subito palloni importanti e ci darà una grossa mano. Baraye era fermo da tempo, ha fatto fatica. Dobbiamo metterlo in condizione”.

Sulle occasioni mancate: “Tiriamo in porta anche in modo sbagliato, come avvenuto a Teramo. Potevamo passarla e invece abbiamo tirato, a volte sbagliamo nella lettura ma non posso entrare nella testa dei giocatori in tal senso. La squadra sta facendo un ottimo percorso, la classifica è anche bugiarda perché nonostante il Covid siamo terzi in lotta. La Ternana è andata, ma possiamo andare a prendere il Bari”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *