napoli

Un brutto Napoli esce con le ossa rotte da Granada e vede complicarsi l’accesso agli ottavi di finale di Europa League. Gli spagnoli hanno indirizzato il match con le reti di Herrera e Kenedy nei primi venti minuti di gioco. Nella ripresa i partenopei hanno provato a reagire per riaprire la gara in vista del ritorno, ma senza essere realmente pericolosi.

Le pagelle del Napoli: Meret 5.5; Di Lorenzo 5.5, Rrahmani 5,5, Maksimovic 5, Mario Rui 5.5; Fabian 6; Lobotka 5; Politano 5.5, Elmas 5,5, Insigne 5.5; Osimhen 5; Bakayoko 5,5, Zielinski 6.

Top:

Fabian – Dopo la positività al Covid, torna in campo per novanta minuti. Tiene atleticamente e quei pochi spunti del Napoli nascono proprio da sue iniziative.

Zielinski – Entra nell’intervallo al posto dell’acciaccato Politano e prova a ravvivare la manovra partenopea. Ha due buone occasioni per riaprire la sfida, ma in entrambe le circostanze calcia alto.

Flop:

Maksimovic – Dopo l’attenta prestazione contro la Juventus, ci si aspettava una conferma ma così non è stato. Soffre la velocità di Kenedy e si lascia superare troppo facilmente da Foulquier.

Lobotka – Ha l’attenuante di vedere il campo da titolare pochissime volte. La maggior parte dei palloni passano dai suoi piedi, tuttavia si limita al compitino. Male in fase difensiva.

Osimhen – Paga la scarsa condizione fisica e i pochi palloni giocabili. Perde quasi tutti i duelli spalle alla porta, non viene mai lanciato in profondità e quelle rare volte che può andare al tiro si fa prendere dalla troppa frenesia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *