17 Aprile 2024

Serie D – La Cavese vince nel finale. La Nocerina batte la Puteolana, pari per la Palmese

Cavese

Va in scena la ventisettesima giornata di Serie D e nei singoli gironi si accende la lotta promozione e salvezza. Nel girone F, il Matese esce sconfitto dal confronto contro l’AJ Fano: prima Allegrucci, poi Niang annullano il vantaggio verdeoro firmato Napoletano. Nel girone G, il Nola non riesce ad andare oltre l’ 1-1 nello scontro contro il Sarrabus Ogliastra. Passati in vantaggio al 44′ con Figliolia, i bruniani si fanno raggiungere sul pari a ridosso del novantesimo dalla rete di Balbo. Reduce dalla vittoria contro la Lupa Frascati, all’Angri non basta la rete di Varsi al 7′ per superare il fanalino di coda Pomezia e nel finale incassa il pareggio laziale con Massella che fa sfumare due punti preziosi per allontanare i grigiorossi dalle sabbie mobili dei play-out. Il Tivoli espugna il “San Ciro” di Portici con il risultato di 1-2. La seconda sconfitta consecutiva per il team di Sarnataro matura nella ripresa e porta la firma di Fall, autore di una doppietta. La conclusione vincente al volo di Scorza dimezza lo svantaggio e sembra riaccendere le speranze dei locali, ma gli ospiti non corrono mai grandi pericoli e gestiscono il vantaggio senza patemi fino al triplice fischio. La Casertana batte anche il Vis Artena ed inanella la sesta vittoria consecutiva. I primi 45 minuti si chiudono con il doppio vantaggio dei falchetti, che segnano prima con Casoli al 22′ e poi con Liurni. Nella ripresa Turchetta cala il tris e mette in ghiaccio tre punti frutto di una gara dominata in lungo e in largo dagli uomini di Cangelosi che, alla luce del pareggio tra Sorrento e Paganese, si avvicinano alla vetta, ora distante cinque lunghezze. Finisce in perfetta parità il derby d’alta quota tra rossoneri e azzurrostellati. È il Sorrento a sbloccare il match all’8′: cross rasoterra di Badje che termina sui piedi di La Monica per il vantaggio dei costieri. Al 20′ i ragazzi di Maiuri sprecano un calcio di rigore con Herrera, ma l’errore non scalfisce i costieri che, al termine di un’azione corale, raddoppiano con Badje. La reazione della Paganese non tarda ad arrivare: al 37′, in seguito ad una conclusione di Sicurella deviata in calcio d’angolo, Maggio fa sponda per Di Somma che infila Del Sorbo. Gli azzurrostellati continuano ad attaccare e a ridosso del duplice fischio ristabiliscono la parità con un tiro al volo di De Felice. I secondi 45 minuti vedono prevalere l’equilibrio tra le due formazioFni e il risultato resta fermo sul 2-2 fino allo scadere del recupero. Botta e risposta tra Palmese e Real Monterotondo: sotto di un gol per due volte, il team di Pietropinto è riuscito a rimontare e a raddrizzare il risultato della partita grazie alla doppietta di Iadaresta.

Nel girone H, termina a reti inviolate il match tra Afragolese e Barletta, mentre il Gladiator torna al successo, superando di misura il Francavilla: al 26′ traversone di Marianelli per Messina che di testa non lascia scampo all’estremo difensore lucano. Dopo tre K.O consecutivi, vince anche la Nocerina: al “San Francesco” termina 2-0 il derby contro la Puteolana. Accade tutto nella ripresa : al 47′ i molossi la sbloccano con Caso Naturale e concretizzano il raddoppio allo scadere con Talamo che raccoglie il traversone di Diniz. Troppo flebile la reazione dei Diavoli rossi che, rimasti anche in dieci per l’espusione di D’Ancora al 74′, non riescono a costruire azioni veramente pericolose. Sotto di un gol fino all’85’, la Cavese ribalta il Bitonto: l’impresa porta le firme di Foggia e di Gagliardi che, in extremis, trova il guizzo vincente e consolida il primato blufoncè. Nel girone I, sconfitta di misura per il Real Aversa che torna a mani vuote dalla trasferta siciliana contro il Trapani. Il match è subito in salita per i normanni: all’11’ l’espulsione di Strianese per fallo da ultimo uomo su Mascari, costringe il team di mister Campana a disputare quasi tutta la partita in inferiorità numerica. Forti dell’uomo in più, i padroni di casa alzano il ritmo e al 33′ siglano la rete dell’1-0 con Kosovan che insacca con un bel sinistro sul primo palo. Pareggi casalinghi per la Mariglianese e la Polisportiva Santa Maria Cilento, impegnate rispettivamente contro la terza in classifica S. Agata e il Castrovillari: con i risultati odierni i biancoazzurri, sempre più ultimi, restano a nove punti dai play out, mentre i cilentani salgono a quota 35 punti.