napoli

Il Napoli ferma lInter e guadagna un punto sulla Juventus, uscita sconfitta di misura da Bergamo. Gli azzurri, dopo la traversa colpita da Lukaku, trovano il gol grazie all’autorete di Handanovic. Nella ripresa il Napoli abbassa il baricentro e l’Inter ristabilisce la parità con Eriksen. Nel finale i partenopei si rendono insidiosi con Politano, il quale trova soltanto l’incrocio dei pali.

Le pagelle: Meret 6, Di Lorenzo 6, Manolas 7, Koulibaly 6,5, Mario Rui 5,5; Fabian 6,5, Demme 6; Politano 6, Zielinski 5,5, Insigne 6; Osimhen 5,5; Mertens sv, Elmas sv, Bakayoko sv.

Top

Manolas – Una delle miglior prove stagionali, se non la migliore. Neutralizza le offensive dell’Inter con una prestazione attenta e di carattere. È sfortunato sul gol di Eriksen. Nel finale chiude in scivolata su Hakimi, evitando la beffa.

Fabian – Nel primo tempo è ovunque. Sia in fase di interdizione, che di costruzione e conclusione, c’è lo zampino dello spagnolo. Nella ripresa il Napoli cala intensità e l’ex Betis si fa vedere solo quando non arriva sulla sponda di Di Lorenzo.

Koulibaly – Il suo match è contraddistinto dal duello con Lukaku, uno degli attaccanti più scomodi della Serie A. Non sfigura, anzi, ha la meglio in diversi contrasti.

Flop

Osimhen – La squadra non lo supporta, infatti ha poche palle giocabili. L’Inter non concede la profondità e il nigeriano è costretto a dover destreggiarsi diversamente da quelle che sono le sue caratteristiche.

Mario Rui – Soffre Hakimi che, infatti, si lascia sfuggire in occasione dell’1-1. Insufficiente anche in fase propositiva.

Zielinski – Ci si aspettava qualcosa in più dal polacco, nel vivo dell’azione solo in occasione del nomentaneo 1-0. Giovedì, contro la Lazio, gli azzurri avranno bisogno del miglior Zielinski.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *