benevento

Il Benevento di Pippo Inzaghi compie il miracolo e ferma la Juventus di Andrea Pirlo tra le mura amiche del Ciro Vigorito. Al gol del bianconero Morata risponde il destro chirurgico di Gaetano Letizia. Importante passo in avanti in classifica per i sanniti che salgono a quota 10.

PRIMO TEMPO

Parte subito aggressiva la Juventus desiderosa di schiacciare il Benevento nella propria metà campo, ma la prima occasione della partita è per Lapadula. Il peruviano mira l’angolino ma è ottima la risposta di Szczesny che si rifugia in angolo. Al 10′ anche il Ciro Vigorito rende omaggio a Diego Armando Maradona con i presenti allo stadio che applaudo el Pibe de oro. Al 21′ arriva il vantaggio della Juventus: apertura di Chiesa per Morata che con una precisa conclusione batte un incolpevole Lorenzo Montipò. Il gol sveglia i giallorossi che prima perdono Caldirola per infortunio, al suo posto Maggio, e poi sfiorano il pareggio ancora con Lapadula che di testa va a pochi centimetri dal gol. Al 47′ ancora protagonisti gli stregoni: Schiattarella dagli sviluppi di un corner prova il gran destro a giro, ma è ancora strepitoso l’intervento del numero 1 juventino. Sul successivo corner il polacco nulla può sulla conclusione vincente di Letizia, che riesce a gonfiare la rete sfruttando un colossale errore di Arthur.

Si va al riposo sul risultato di 1-1 con un Benevento che non ha assolutamente demeritato al cospetto di uno squadrone come la Juventus.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione si apre con la Juventus che parte a spron battuto e desiderosa nel prendersi il vantaggio. E’ Morata a creare scompiglio dalle parti di Montipò, ma il colpo di testa dello spagnolo termina di un nulla fuori. I giallorossi di Inzaghi spezzettano il gioco e si rendono pericolosi con Sau che vede negarsi la gioia del gol da De Ligt. Gli stregoni assaporano il punto e combattono su ogni pallone.

Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio di Pasqua che da il via libera alla gioia del Benevento.

FORMAZIONI

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Caldirola, Glik, Barba; Schiattarella, Hetemaj, Ionita; Improta, Caprari; Lapadula; Allenatore: Filippo Inzaghi

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Danilo, De Ligt, Frabotta; Chiesa, Arthur, Rabiot, Ramsey; Dybala, Morata; Allenatore: Andrea Pirlo

NOTE

Reti: 21′ Morata (J), 45+3′ Letizia (B)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *