25 Febbraio 2024

Elmas: “Napoli e la sua gente saranno sempre nel mio cuore. Vittoria dello Scudetto? Non si può spiegare”

Napoli

Eljif Elmas, attuale centrocampista del Lipsia ed ex Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Marca: “Il Lipsia è una squadra forte, vincente, conosciuta da tutti, che gioca sempre in Champions… E soprattutto lavora molto con i giovani e guarda al futuro. Il mio addio a gennaio? Un po’ complicato. Difficile affrontare un trasferimento in inverno. Ho lasciato cinque anni spettacolari a Napoli. E me ne andavo dopo aver vinto lo scudetto, qualcosa che non si può spiegare, davvero. Vincere con il Napoli è sempre più difficile. È una città di gente dal sangue caldo, innamorata del calcio e della propria squadra. È qualcosa che può solo essere sperimentato. Ho avuto la fortuna di provarlo sulla mia pelle. Napoli e la sua gente saranno sempre nel mio cuore. A Napoli si mangia benissimo, c’è il sole, il mare, la vita di strada… La Germania è un po’ più fredda (ride, ndr), ma mi sto abituando. Lipsia è piccola, ma molto bella. E molto pulita. I tedeschi sono un po’ più puntuali e precisi. Mi sto abituando poco a poco. Non parlo ancora tedesco, lo sto imparando. Diciamo che qui è un po’ più tranquillo rispetto a Istanbul e Napoli. Qui ti lasciano vivere. Puoi uscire tranquillamente. Mi piace, perché per sette anni a Istanbul e a Napoli era impossibile andare ovunque. Qui vivo tranquillo, non leggo niente. Sono molto felice. Real Madrid? Quando giochi contro il Real impari tante cose. Tutti i loro giocatori sono intelligenti, esperti. Come non imparare da Modric o Kroos! Ogni calciatore che gioca per il Real Madrid ha una fiducia incredibile. È un altro livello nel mondo del calcio. Detto questo bisogna sempre dare qualcosa in più di loro e questo non è facile. Ma vediamo cosa succede. Rispetto ad averla affrontata con il Napoli è diverso. Il Napoli è una squadra che vuole avere la palla. La loro pressione è diversa dalla nostra. Qui il Real Madrid non avrà cinque minuti di pace. L’allenatore ci ha solo detto che non possiamo tralasciare nulla. Il suo livello di fiducia è impressionante”.