guidi

Tre punti preziosi, quarta vittoria consecutiva e sorpasso agli avversari in classifica. La Casertana espugna lo stadio Menti battendo la Juve Stabia e continua la marcia verso la salvezza. Mister Federico Guidi, intervenuto in conferenza stampa, ha dichiarato: “Devo fare i complimenti al gruppo perché stanno andando oltre le difficoltà che abbiamo avuto. Sapevamo che le vicissitudini prima delle feste natalizie ci avevano rafforzato e ci hanno spinto a fare qualcosa in più. Le prestazioni stanno continuando a venire con grande anima, volontà e qualità. C’è soddisfazione, gli unici protagonisti sono i calciatori che si stanno esaltando e acquisiscono sempre più consapevolezza e autostima”.

Sulla prestazione: “Sapevamo che sarebbe potuta uscire una gara del genere, la Juve Stabia è una squadra che ha giocatori importanti ed esperti con grande fisicità. Potevamo andare in difficoltà, nel primo tempo abbiamo fornito una grande interpretazione e abbiamo creato tre o quattro situazioni importanti per passare in vantaggio. Nel secondo tempo ci siamo difesi molto più bassi, c’è stata la reazione della Juve Stabia ma devo dare atto ai miei ragazzi che stanno interpretando le situazioni in maniera matura”.

Sulla stagione: “Nella prima parte di stagione non abbiamo avuto la possibilità di avere tutti gli effettivi a disposizione, non ho mai messo la stessa formazione per due partite consecutive. Castaldo ci è mancato tantissimo, la sua esperienza e la sua presenza in area sono letali. Turchetta si sposa con le nostre idee, mi fa piacere rimarcare la prestazione di Cuppone perché gli ho visto fare anche un assist. Sta maturando come calciatore con ampi margini di miglioramento”.

Sulle fasi di gioco, Guidi conclude: “Non vogliamo dividerle, puntiamo al singolo blocco perché così si esaltano le caratteristiche dei ragazzi. All’inizio concedevamo troppi tiri facili, questa situazione è migliorata anche per la consapevolezza dei miei calciatori. Non abbiamo fatto ancora niente, non dobbiamo abbassare la guardia e perseverare sulla strada intrapresa. Siamo soddisfatti, sono stati espressi giudizi affrettati per una classifica non reale. Siamo dentro i playoff, ma sappiamo che il nostro obiettivo è la salvezza. Cerchiamo di raggiungere la salvezza, dopo proveremo ad alzare l’asticella. Il calendario è compresso, oggi mancavano dei calciatori e questo girone metterà a dura prova tutte le squadre. Non si ha mai tempo per rifiatare, non c’è un momento di tregua. Chi interpreterà meglio la situazione ne trarrà giovamenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *